sabato 23 febbraio 2019
11.12.2011 - Viviana Spada

Diano Marina, con Luca e Paolo è sempre "Sapore di sale"

Luca Ferrari e Paolo Tranchida sono i due ‘temerari’ soci che, in questi tempi di chiari di luna, lo scorso 6 ottobre hanno avuto l’ardire di aprire a Diano Marina un nuovo ristorante che da subito ha suscitato interesse e apprezzamento non solo da parte dei residenti ma anche di molti turisti italiani e stranieri che ne hanno già gustato le pizze e le specialità culinarie lasciando nei siti specializzati commenti entusiastici.

 ‘Sapore di sale’, questo il nome del locale, si trova in via Garibaldi al ventidue, strada meglio nota come Aurelia, in invidiabile posizione fronte mare; dal suo interno, infatti, si può godere del panorama di passeggiata e orizzonte.

 Paolo, il meno timido dei due ‘compari’, si è personalmente occupato dell’arredamento poiché, pur avendo frequentato la facoltà di giurisprudenza, ha sempre avuto una forte passione per l’interior design. Una passione che si evince dall’estrema cura dei particolari che adornano e abbelliscono l’ambiente sia esterno sia interno.  E ci racconta com’è nata l’idea del ristorante: “Nessuno di noi proviene dall’ambiente della ristorazione. Abbiamo sempre gestito negozi di abbigliamento qui e ad Alassio, ma spesso i nostri clienti chiedendoci consigli per dove mangiare ci sollecitavano a tentare noi questa strada. Poi quando ho visto ciò che aveva realizzato Eataly, prima a Torino e poi in altre città italiane, l’idea si è fatta sempre più spazio fino alla realizzazione di questa nuova realtà”.

 

Ciò che colpisce, oltre all’aspetto del locale, è, infatti, anche la cura del cliente e del servizio offerto: cordialità e sorrisi in ingresso e uscita; bibite in bottiglietta di vetro; la premura di scrivere sulla tovaglietta di carta il numero della pizza ordinata a buona memoria dell’avventore;  menu e carta dei vini presentati in chiari caratteri ed eleganti e originalissimi ‘contenitori’ stile pergamena; una grande lavagna dove, quotidianamente, lo chef compila la lista dei manicaretti fuori menu (o del giorno), con l’indicazione dei relativi prezzi (così chi ordina non avrà sorprese al momento del conto…)… e molto altro ancora.

 

Il giovane chef Fabio Maiano (ha solo ventinove anni) proviene dalla scuola di cucina ‘stellata’ del Vescovado di Noli e non delude certo la clientela di ‘Sapore di sale’. Chi assaggia, ritorna!

 

La domanda sorge spontanea: ma dopo, il futuro che prevede? Sapore di mare e Sapore di te? Paolo effettivamente risponde divertito: “In effetti, le opzioni sono tre. A breve ci allargheremo qui nel dehor sulla passeggiata proponendo anche un menu di brasserie… e poi speriamo di crescere ancora. A oggi non abbiamo fatto nessun tipo di pubblicità e solamente con il ‘passaparola’ lavoriamo tanto e bene… faremo del nostro meglio per mantenere alto il nostro profilo”.

 

Cibi e vini (oltre cinquanta alla carta, almeno un paio per ogni regione) esclusivamente italiani e di qualità, ma la più simpatica e divertente peculiarità è la lista delle pizze; oltre alle ‘classiche’, le ‘speciali’ sono contraddistinte, oltre che da un numero identificativo per il pizzaiolo, di nomi rispondenti alle tante borgate del golfo dianese. Troviamo quindi: Borganzo, Moltedo, Trinità, San Pietro, Santa Lucia, Gorleri, e via dicendo. Gli ingredienti e gli accostamenti a volte decisamente originali con l’utilizzo di crema di zucca abbinata a gorgonzola, radicchio e pancetta piuttosto che rucola, salame marchigiano con pomodori di Pachino o ancora con la freschissima burrata proveniente direttamente da Andria. Che dire? Ai buongustai non resta che.. provare per credere. Bon appetit!

Cenone di Capodanno già prenotabile. Info: 0183 49 35 88

 

Viviana Spada

 

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo